Una bambola dal grande cuore per la ricerca oncologica

Stampa

Venerdì 6 novembre
è stato presentato presso il Palazzo Rocca Saporiti a Reggio Emilia il progetto “Una bambola dal grande cuore”, un’iniziativa di solidarietà che vede coinvolte le principali associazioni che operano al CORE – AIBAT, AMMI, ANDOS, Il Giorno Dopo, Senonaltro, Vittorio Lodini per la Ricerca in Chirurgia – per raccogliere fondi da destinare alla ricerca oncologica dell’Azienda Sanitaria Ausl IRCCS di Reggio Emilia.
Il progetto, nato da un’idea della prof.ssa Emma Bernini, vuole stimolare la creatività invitando le donne a creare una vera e propria bambola a partire da una sagoma-modello di compensato che verrà distribuita dalle Associazioni a chi ne farà richiesta.

PDF (Una bambola dal grande cuore per la ricerca oncologica)

Il progetto si svolgerà per tutto il corso del 2021 e durante l’anno si terranno alcuni eventi dedicati, come l’esposizione di bambole vestite da stilisti e mostre di artisti che hanno aderito all’iniziativa realizzando un’interpretazione originale delle bambole.

Nell’intento delle associazioni, ogni bambola rappresenta una persona ammalata: chi farà una donazione per adottarla, contribuirà a sostenere la ricerca affinché il cancro diventi una malattia sempre più curabile.

Le sagome, delle dimensioni di 50/80 cm di altezza, verranno dipinte e vestite con ritagli di stoffa, di carta o con materiali di recupero, diventando dei pezzi unici.